La storia di Prato è la storia dell'Italia.

Insieme alla Toscana sono state protagoniste dello sviluppo e della globalizzazione e oggi guidano la più grande rivoluzione di tutti i tempi. La transizione all’economia circolare è ormai una realtà planetaria e nella città di Prato si celebra con uno speciale Festival: eventi, spettacoli, teatro oltre a conferenze e talk realizzati in sicurezza nelle location più suggestive del territorio. Un grande evento che quest’anno corre anche “on air” con dirette radio, podcast, streaming web e una community che continua a crescere.

Insieme ai distretti di Lucca e Santa Croce sull’Arno l’edizione 2020 del Recò Festival promuove alternative concrete al business-as-usual, nuovi modelli di consumo, buone pratiche di produzione e una governance pubblica unica in Italia. In questo Festival l’arte, lo spettacolo e la cultura diventano veicolo di promozione della transizione a un nuovo modo di di gestire la creazione di valore per le imprese, per le persone e per l’ambiente. Un evento che promuove la sostenibilità, la diversità e l’inclusione in tutte le espressioni economiche e sociali. Contro la logica del rifiuto, contro lo spreco e contro le disuguaglianze. Per immaginare una città davvero sostenibile, delle comunità antifragili e un business a prova di futuro.

Se non a Prato dove?

Recò riunisce le eccellenze e le progettualità di tre distretti toscani: il tessile di Prato, il cartario di Lucca e il conciario di Santa Croce sull’Arno.

È promosso dalla Regione Toscana e Toscana Promozione Turistica insieme al Comune di Prato.